BACCALA AL LATTE CON CAVOLO CAPPUCCIO

Ricetta del baccalà al latte con cavolo cappuccio per contorno

Baccalà al latte con cavolo cappuccio, ricetta di pesce super buona.
E pensare che il baccalà da piccola non lo assaggiavo neanche… perché ricordo che aveva quel gusto forte e anche l’odore si sentiva già salendo le scale.
Ora invece, i miei gusti sono cambiati e mi piace molto… come in questa ricetta con il latte che stempera moltissimo il suo sapore e rimane delicato e morbido.
Il baccalà al latte con cavolo cappuccio richiede una lunga cottura e a differenza di quello al forno dove risulta un po’ più asciutto (magari presto lo faccio!) in questa ricetta si crea una salsina deliziosa e come dicevo prima il suo gusto viene addolcito. E’ perfetto abbinato alla verdura leggermente scottata e croccante oltre che alla classica polenta bianca.
La ricetta l’ho preso come spunto da un bel libro di scuola di cucina del pesce, dove ci sono tre ricette con il baccalà e molte altre gustose idee con molluschi e crostacei… ma c’è anche un ricco capitolo dedicato alle verdure da abbinare al pesce… ormai l’ho imparato a memoria a forza di leggere e rileggere!
Io ho preso un baccalà da dissalare quindi va lavato e messo in acqua per circa due giorni cambiando l’acqua un paio di volte nell’arco della giornata oppure si può prendere quello già ammollato e pronto da cucinare.
Per questa preparazione consiglio di usare possibilmente una pentola antiaderente perché con la lunga cottura il pesce tenderà ad attaccarsi ed è meglio non toccarlo molto per evitare che si sfaldi.
Ora vi lascio la ricetta che segue sotto e a presto!

ricetta per quattro persone del baccalà al latte con cavolo cappuccio

700 g di baccalà da dissalare o già ammollato
una cipolla
due tazze di latte
un cavolo cappuccio
uno spicchio di aglio
sale e pepe
olio extravergine di oliva
prezzemolo

Per prima cosa bisogna dissalare il baccalà eliminando il sale in eccesso sotto l’acqua corrente e lavandolo bene. Poi metterlo in ammollo in una ciotola ampia con acqua fino a copertura per circa due giorni (come ho fatto io) o come vi consiglia la vostra pescheria. L’acqua va cambiata due volte al giorno.
Una volta dissalato e asciugato leggermente, tagliarlo a pezzi grossi e infarinarlo.
In una pentola mettere un filo di olio e la cipolla tagliata finemente, aggiungere i pezzi di baccalà infarinati e farli rosolare da ambo i lati, poi unire un po’ di pepe.
Aggiungere il latte fino a copertura, circa due tazze e cuocere a fuoco basso per un’ora e mezza coperto.

Collagebac
A cottura ultimata unire il prezzemolo tritato.
In un’altra pentola scaldare un po’ di olio con l’aglio e far saltare per pochi minuti il cavolo cappuccio tagliato a listarelle sottili, deve rimanere croccante e aggiungere un po’ di sale e pepe.

 

baccalà al latte

Rimani aggiornato sui nuovi post del sito, seguimi su Instagram, Pinterest o iscriviti alla Newsletter gratuita per ricevere i nuovi articoli direttamente nella tua casella di posta elettronica.
Se vuoi, lascia un commento qui nel sito sotto ogni articolo e fammi sapere se hai provato a fare le mie ricette e se ti sono piaciute!

Seguimi su Pinterest e Instagram

condividi
error: Content is protected !!