MINESTRA IMPERIALE IN BRODO

Oggi una ricetta classica della cucina marchigiana ma anche qui in emilia romagna si usa prepararla, in particolare nelle zone di Bologna e Ravenna dove viene chiamata piu’ comunemente zuppa imperiale.
E’ una minestra che mangio sin da quando ero piccola ed ora, visto che in questa zona di Ferrara non riesco a trovarla, ho imparato a farla in casa con una ricetta che viene benissimo che mi ha dato mia mamma.
Gli ingredienti sono semplici… uova, burro, parmigiano grattugiato, un po’ di aromi come limone grattugiato e noce moscata e il semolino che serve ad addensare l’impasto.
Una volta pronta va poi servita con un buon brodo di carne ma volendo anche di verdure e se ne fate tanta, come me, si puo’ benissimo congelare in un ampio sacchetto per congelatore… e’ un modo comodo perche’ basta tirarla fuori solo al momento di versarla nel brodo bollente e non serve scongelarla… mia figlia ne va matta e quindi io ne faccio sempre grandi quantita’.
Questa minestra si puo’ lasciare tutta bianca al naturale oppure, come si usa di piu’ nelle Marche farla colorata, basta dividere l’impasto in parti uguali… ad una parte aggiungere un po’ di passata di pomodoro o meglio ancora del concentrato perche’ con la passata rischia di diventare troppo liquida… ad un’altra parte aggiungere gli spinaci lessati, strizzati bene e tritati finemente.
Nell’articolo c’è la spiegazione per riuscire a farla in casa nella maniera migliore e le dosi si possono anche dimezzare se ne volete fare poca… allora buona lettura e a presto!

ricetta

15 uova intere
75 g di burro
300 g di parmigiano grattugiato
un po’ di noce moscata
scorza grattugiata di mezzo limone
semolino (circa 400 g dipende dalla grandezza delle uova)
due cucchiai di concentrato di pomodoro
200 g di spinaci freschi
sale e pepe
brodo di carne

Mettere a lessare gli spinaci per qualche minuto, poi scolarli e strizzarli bene per togliere tutta l’acqua in eccesso, frullarli e tenerli da parte.
Sbattere le uova con una frusta, unire il burro sciolto, la scorza di limone grattugiata, un po’ di noce moscata, il parmigiano grattugiato e aggiustare di sale e pepe.
Aggiungere il semolino gradatamente fino ad ottenere un composto consistente ma non eccessivamente duro.
Dividere il composto in tre parti uguali, una lasciarla bianca, un’altra mescolarla con gli spinaci frullati e aggiungere ancora semolino se risultasse troppo liquido il composto, un’altra ancora mescolarla con due cucchiai di concentrato di pomodoro e unire anche qui del semolino se diventasse sempre un po’ piu’ liquido il composto. Devono avere la stessa consistenza.
Prendere una placca rivestita di carta da forno sotto, stenderci i tre composti lasciandoli alti circa un centimetro e livellare la superficie.
Cuocere a 180 gradi forno statico gia’ caldo dai 5 agli 8 minuti. Se risultasse ancora troppo molle il composto centrale rimettere in forno solo quel pezzo fino alla consistenza giusta, infatti, sui lati tende a cuocere prima.
Lasciar raffreddare e poi tagliare a cubetti.
La minestra e’ pronta per essere lessata nel brodo di carne bollente per circa un paio di minuti e servita.

 

 

 

condividi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

error: Content is protected !!