PASTA DELLA VIGILIA CON CREMA DI CIME DI RAPA, PLATESSA E PINOLI TOSTATI

pasta della vigilia con crema di cime di rapa, platessa e pinoli tostati

Oggi una ricetta per le feste di Natale e non solo, la pasta della Vigilia con crema di cime di rapa, platessa e pinoli tostati.
Può essere perfetta, appunto, per la sera della Vigilia di Natale ma anche per il pranzo del 25 Dicembre per chi preferisce proporre un menù a base di pesce, oppure per la sera di Capodanno.
Naturalmente come pasta si può scegliere quella che più piace, io l’ho fatta con delle tagliatelle semplici all’uovo ma ci stanno benissimo anche gli spaghetti o le mezze maniche.
Le cime di rapa, dopo averle bollite, le ho frullate in modo omogeneo fino a creare una crema e credo sia la consistenza ideale quando ci sono più ingredienti in un condimento di pasta.
Ho pensato che, passandole solo in padella, avrebbero creato troppi miscugli e il sapore della platessa sarebbe passato in secondo piano.
In questo modo, invece, tutti i gusti sono percepibili, donando morbidezza e una nota croccante nell’insieme.
Nella frenesia della preparazione è anche abbastanza veloce da fare, io ad esempio, la crema di cime di rapa l’ho preparata il giorno prima, poi la platessa si cuoce molto velocemente.
I pinoli basta tostarli per un paio di minuti ed oltre alla nota croccante, danno anche un sapore più dolce che contrasta bene con il gusto pungente e amarognolo delle cime di rapa.
Se siete interessati ad un’altra ricetta ideale per la sera della Viglia di Natale, vi lascio questa nel link che segue: pasta con salmone e agrumi
Bene, vi lascio alla ricetta e a presto!

pasta della vigilia con crema di cime di rapa, platessa e pinoli tostati

PASTA DELLA VIGILIA CON CREMA DI CIME DI RAPA, PLATESSA E PINOLI TOSTATI

Stampa ricetta
Preparazione 50 min
Porzioni 4 persone

Ingredienti

  • 350 g di tagliatelle all'uovo
  • 3 mazzi di cime di rapa
  • uno spicchio di aglio
  • un peperoncino
  • 3 filetti di alici sott'olio
  • 3 filetti di platessa puliti
  • 2 cucchiai di pinoli
  • sale
  • olio extravergine di oliva

Istruzioni

  • Lavare e tagliare a pezzi grossolani le cime di rapa. Bollirle in acqua non salata fino a quando risulteranno tenere.
  • Frullarle poi con circa tre cucchiai di acqua di cottura fino ad ottenere una crema.
  • In una pentola mettere a scaldare tre cucchiai di olio extravergine di oliva, unire le alici, lo spicchio di aglio senza buccia e far soffriggere leggermente fino a quando le alici saranno sciolte.
  • Aggiungere la crema di cime di rapa e far rapprendere per qualche minuto. Spegnere, aggiustare di sale e togliere l'aglio.
  • In un'altra pentola mettere due cucchiai di olio extravergine di oliva, scaldare e aggiungere i filetti di platessa, far cuocere da ambo i lati per circa 15 minuti. Salare e tenere da parte.
  • In un pentolino antiaderente mettere i pinoli e tostarli a fuoco basso fino a quando diventeranno dorati.
  • Cuocere la pasta in acqua bollente salata, scolarla e mantecarla nel condimento di cime di rapa, poi aggiungere i filetti di platessa a pezzi grossolani, facendo attenzione a non mescolare troppo per non romperli, essendo molto teneri.
  • Servire la pasta con i pinoli tostati sopra.
    © La merenda di Charlotte

pasta della vigilia con crema di cime di rapa, platessa e pinoli tostati

pasta della vigilia con crema di cime di rapa, platessa e pinoli tostati

pasta della vigilia con crema di cime di rapa, platessa e pinoli tostati

Ti potrebbe interessare
condividi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

error: Content is protected !!