VELLUTATA DI ASPARAGI E PATATE CON CROSTINI INTEGRALI E SEMI DI GIRASOLE TOSTATI

Anche quest’anno mi hanno regalato un bel mazzetto di asparagi freschi ed ho pensato subito di farci una bella vellutata e di arricchirla con altri ingredienti.
Non sono riuscita ad andare personalmente a raccogliere quelli selvatici, come faccio di solito ogni anno in questo periodo, che si trovano in una pineta proprio vicino casa mia e che io preferisco a quelli verdi grandi.
Quelli selvatici sono ottimi per fare la pasta o da mettere sopra la pizza mentre questi che ho usato li preferisco per la vellutata o altre zuppe.
Per dare un gusto più ricco ho aggiunto del pane integrale e va benissimo anche del pane in cassetta morbido e dei semi di girasole, che io personalmente metto ormai su quasi tutto, poi tostati.
Ne ho tenuta un po’ da parte per il giorno dopo ed alla quale ho aggiunto un po’ di curcuma e devo dire che il tocco speziato ci sta proprio bene.
Può essere utilizzata anche per condire della pasta con aggiunta di zucchine, piselli o altre verdure di questa stagione.
Ora vi lascio la ricetta e a presto!

ricetta per quattro persone

650 g di asparagi verdi
2 patate medie
una cipolla
pane integrale
semi di girasole
uno spiccio di aglio
olio extravergine di oliva
sale e pepe

Pulire gli asparagi lavandoli per togliere gli eventuali residui di sabbia e con un pelapatate togliere la parte superficiale lasciando integre le punte.
Tagliare gli asparagi a tocchetti, la cipolla a pezzetti ed anche le patate vanno tagliate a pezzi piccoli. Tenere da parte le punte degli asparagi per la decorazione finale.
Mettere in acqua bollente non salata fino a quando sarà tutto tenero.
Una volta cotto, frullare con un mixer e rimettere su di un pentolino sul fuoco.
Aggiungere lo spicchio di aglio, sale e pepe e far rapprendere e insaporire.
Intanto tagliare il pane integrale a fettine e poi a tocchetti uguali.
In una padella antiaderente mettere un filo di olio e far tostare i crostini di pane insieme ai semi di girasole, le quantità sono a piacere.
Servire la vellutata calda con i crostini, i semi di girasole e un filo di olio.