FAGOTTINI CON VERZA, PATATE E FUNGHI

Come ho scritto in altre occasioni, amo molto le verdure cotte, in particolare in questi mesi così freddi ed anche perché in questo periodo si trovano molte varietà di spinaci, biete, cavoli in generale come cappuccio, cavolo viola, cime di rapa e la verza che ho usato per questa ricetta… sono dei fagottini con verza, patate e funghi.
Direi che è un po’ una ricetta svuota frigo, infatti avevo fatto un impasto per la pizza un po’ abbondante e così, la pasta che avevo in più, l’ho messa in frigorifero per riutilizzarla qualche giorno dopo. Le dosi sono per circa quattro o cinque fagottini ma se ne volete fare di più potete raddoppiare la dose.
Ho pensato di fare questi fagottini visto che avevo anche dei funghi da finire, un quarto di verza e le patate che in casa non mancano mai. Al ripieno ho aggiunto anche un po’ di parmigiano grattugiato e in alternativa si può mettere del formaggio diverso come la scamorza. Eviterei di aggiungere della mozzarella perché potrebbe rilasciare acqua e uscire dalla pasta in cottura.
Vi lascio alla ricetta e a presto!

ricetta per quattro o cinque fagottini medi

per la pasta di pizza

300 g di farina
160 g di acqua a temperatura ambiente
2 cucchiaini di zucchero
2 cucchiaini di sale
5 g di lievito di birra fresco
2 cucchiai di olio extravergine di oliva

per il ripieno

una patata
150 g di verza
5 funghi champignon
5 cucchiai di parmigiano grattugiato
uno spicchio di aglio
sale e pepe
olio extravergine di oliva

Fare l’impasto mettendo in una ciotola la farina e al centro il lievito sbriciolato, unire lo zucchero, l’olio e gradatamente l’acqua. Impastare e trasferire su una spianatoia la pasta ottenuta.
Aggiungere il sale e continuare ad impastare per qualche minuto fino ad ottenere una pasta liscia e metterla a lievitare per circa 2 ore in luogo caldo e coperta con la pellicola trasparente.
Intanto fare il ripieno mettendo in un padellino metà spicchio di aglio a scaldare con un po’ di olio, unire i funghi tagliati a fettine sottili e cuocerli per circa 10 minuti, salare leggermente.
Lavare e tagliare la verza a pezzettini piccoli, metterla in padella con l’altra metà dello spicchio di aglio e un po’ di olio, cuocerla aggiungendo dell’acqua se necessario e fino a quando sarà ben tenera, salare e pepare.
Le patate, invece, vanno lessate in acqua bollente non salata fino a quando saranno tenere ma non sfaldate.
Riprendere la pasta lievitata, stenderla non troppo sottile con l’aiuto di altra farina e ricavare delle sfere di media grandezza, su ogni sfera aggiungere un po’ di verza, dei pezzetti di patata, qualche fettina di fungo e un po’ di parmigiano grattugiato. Chiudere le sfere sovrapponendo un’altra sfera di pasta sopra e bagnare i bordi con dell’acqua per far aderire bene. Se vi avanza ancora della pasta potete fare delle striscioline da mettere sopra come decoro come ho fatto io (foto).
Spennellare la superficie dei fagottini con l’olio extravergine di oliva e lasciar lievitare dai 30 ai 40 minuti, infornare poi a 180 gradi con forno ventilato per 20 minuti.

 

 

 

condividi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

error: Content is protected !!