TAGLIATELLE AL FARRO CON SEPPIE E MAZZANCOLLE

Oggi ho fatto la pasta in casa, avevo già fatto ravioli e pasta ripiena in generale ma, questa volta, ho provato a fare queste tagliatelle al farro che rimangono più rustiche e con un condimento di pesce delicato.
La farina che ho usato, come dicevo, è quella di farro molto fine alla quale ho aggiunto un po’ di farina bianca macinata a pietra e il risultato è buono, così come la lavorazione dell’impasto che grazie a queste farine risulta morbidissimo ed elastico.
Penso proprio che proverò a rifarle con altri tipi di condimenti come quello alle verdure di stagione o anche un bel ragù, credo siano ottime con i funghi o semplicemente in bianco con un’olio aromatizzato al tartufo.
Le dosi che ho scritto in principio erano per due persone ma ho notato che durante la cottura crescono molto e quindi sono sufficienti anche per tre persone.
Ora vi lascio la ricetta e a presto!

ricetta per tre persone

per la pasta

150 g di farina di farro fine macinata a pietra
50 g di farina macinata a pietra
mezzo cucchiaio di olio extravergine di oliva
2 uova intere

per il condimento

una seppia grande pulita
200 g di code di mazzancolle
uno spicchio di aglio
un bicchiere di vino bianco
olio extravergine di oliva
sale
peperoncino
prezzemolo tritato

Fare la pasta mettendo su una spianatoia le farine, mescolarle fra loro e fare una fontana al centro, aggiungere le uova e l’olio. Amalgamare bene e impastare fino ad ottenere una pasta liscia e lasciarla riposare per trenta minuti a temperatura ambiente.
Riprendere la pasta e stenderla con l’aiuto della farina non troppo fine, arrotolarla e tagliarla a listarelle della misura di una tagliatella.


Pulire le mazzancolle privandole del guscio, poi fare un’incisione lungo il dorso ed estrarre il filino nero all’interno, se necessario fare la stessa operazione anche per la parte sotto.
Lavare la seppia sotto acqua corrente e tagliarla a listarelle.
In una padella mettere l’olio con lo spicchio di aglio, il peperoncino, far scaldare un po’ e poi aggiungere le seppie, far rosolare per qualche minuto poi sfumare con il vino bianco, continuare la cottura per circa 20/25 minuti a fuoco moderato, fino a quando le seppie saranno tenere, dipende dalla grandezza delle listarelle delle seppie.
Unire le mazzancolle, salare e cuocere per altri 10 minuti.
Cuocere la pasta in acqua bollente salata per pochi minuti e versarla nel condimento di seppie e mazzancolle, unire il prezzemolo tritato finemente.

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *