VERDURE IN AGRODOLCE

Finalmente è Natale, un po’ di riposo ci vuole ed io con calma mi metto ai fornelli in tutta tranquillità a preparare i cibi tradizionali per i prossimi giorni ma anche qualche cosa di nuovo.
Forse partirò per il fine anno e fino ad allora largo alla fantasia in cucina!
A me cucinare rilassa molto e non lo considero affatto un lavoro, anche se alcune ricette poi le posto nel sito e quindi le devo fotografare, scrivere e questo richiede tempo.
La ricetta che pubblico oggi e’ una delle tante che mi ha dato la mia mamma, l’avevo fatta un po’ di tempo fa, era venuta bene e per le feste ho voluto rifarla perché si abbina bene a delle ricette di carne come gli arrosti.
Può sembrare difficoltoso farla ed invece e’ molto semplice e non richiede un tempo lunghissimo… e’ più il tempo che ci si mette a lavare e tagliare le verdure che tutto il resto della preparazione.
Io ho usato delle verdure comuni e che in casa non mancano quasi mai e poi ho aggiunto un peperone che ormai si può trovare anche in inverno nei grandi mercati e da un tocco di colore, io ho messo quello giallo ma potete usare sia quello verde che quello rosso.
Naturalmente si possono usare tutte le verdure che più ci piacciono avendo l’accortezza di mettere per ultime quelle piu’ tenere come descriverò nella ricetta.
Vi lascio la ricetta e un augurio di Buon Natale!

ricetta per un kg di verdure (un vaso da 1000 g)

un Kg di verdure miste già a pezzetti (cavolfiore, finocchio, carote, cipolla, sedano, peperone)
un bicchiere di olio extravergine di oliva
un bicchiere di aceto di vino
un cucchiaio di sale
un cucchiaio di zucchero

Lavare le verdure, asciugarle e tagliarle a pezzetti più o meno grossolani. Del cavolfiore ricavare solo i fiori.
In una pentola alta e capiente mette l’olio, l’aceto, il sale e lo zucchero.
Far scaldare fino a scioglimento del sale e dello zucchero senza far bollire.
Versare tutte le verdure nella pentola e portare a bollore.
Dal momento del bollore cuocere per 15 minuti.
Per ultimo mettere la cipolla e il peperone che sono più teneri e si ammorbidiscono prima (circa cinque minuti dopo aver messo le prime verdure più dure).
Dopo quindici minuti spegnere e lasciare le verdure nella pentola a raffreddare per una giornata intera.
Trascorso il tempo di riposo mettere nei vasetti o in un vaso grande con chiusura ermetica.
Sistemare in un luogo fresco ed asciutto e consumare dopo circa una settimana.

condividi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

error: Content is protected !!