CREME BRULEE

Ricetta della creme brulee fatta in casa

Si avvicina il Natale e la voglia di fare dolci con profumi e aromi che ricordano i menù delle feste.
Oggi metto un articolo per fare in casa la crème brûlée, un dolce che in francese vuol dire crema bruciata e che richiede un tempo un po’ lungo per quanto riguarda la cottura.
La crema va fatta cuocere molto lentamente ed il risultato sarà un composto dolce dalla consistenza delicata e che si scioglie in bocca.
La croccantezza dello zucchero di canna è data dalla lunga cottura.
Alla crema ho aggiunto un po’ di scorza e un po’ succo di clementine che si trovano in questa stagione invernale. Inoltre, dona un profumo e un sapore fresco al composto della base di crema.
E’ un dolce che si può anche preparare in anticipo, magari la sera prima e poi cuocerlo il giorno dopo o durante i giorni di festa.
Ideale è per merenda ma si può utilizzare anche come dessert natalizio abbinando della frutta fresca sopra spolverata di zucchero a velo, caramello oppure del cioccolato bianco o fondente fuso.
Tuttavia, ci sono molti modi di fare la creme brulee, sia con sola panna, sia solo latte per renderla più leggera. Io ho messo entrambi con una quantità maggiore di latte, per ottenere una crema più fluttuosa.
Dovrei preparare anche un altro dolce con la crema al mascarpone ma non so se riuscirò a farlo in tempo e prima di Natale in modo da poterlo postare nel sito.
In questi giorni il tempo vola ed é sempre poco… comunque la ricetta la scrivo e la tengo da parte per riproporla più avanti, con calma, meglio fare poche cose ma fatte bene, senza fretta e con passione.

La ricetta e il procedimento della creme brulee

 

ricetta per due porzioni

250 g di latte
150 g di panna liquida
1 baccello di vaniglia
5 tuorli
80 g di zucchero semolato
succo e scorza di due clementine
zucchero di canna per copertura sopra

In un pentolino mettere la panna e il latte insieme, unire la scorza e il succo delle clementine, l’interno del baccello di vaniglia, scaldare dolcemente senza far bollire.
A parte mescolare con una frusta i tuorli con lo zucchero semolato per qualche minuto, aggiungere il latte tiepido e amalgamare bene tutto. Mettere a riposare in frigorifero per un’ora circa.
Prendere il composto e trasferirlo nelle ciotoline che andranno messe sopra una teglia con acqua che ricoprirà per metà le ciotoline, così da fare una cottura a bagnomaria, cuocere in forno statico a 160 gradi per un’ora e un quarto.

Collagecremee
Ricoprirle sopra di zucchero di canna e far caramellare sotto il grill del forno a 180 gradi fino a quando lo zucchero avrà preso un tono ramato.

Le creme si possono mettere in frigorifero se non si consumano subito.

creme brulee

 

cremeebrulee2

Rimani aggiornato sui nuovi post del sito. Seguimi su Instagram, Pinterest o iscriviti alla Newsletter gratuita per ricevere i nuovi articoli nella tua casella di posta elettronica.
Se vuoi, lascia un commento qui nel sito sotto ogni articolo e fammi sapere se hai provato a fare le mie ricette e se ti sono piaciute!

Seguimi su Pinterest e Instagram

condividi
error: Content is protected !!