ZUCCOTTO DI PANDORO CON CREMA AL CIOCCOLATO BIANCO

Finalmente e’ Natale!
Oggi vi scrivo questa ricetta dolce per le feste…
uno zuccotto fatto con il Pandoro, che tra l’altro io lo preferisco al Panettone… con un composto all’interno molto delicato fatto con la crema pasticcera, la panna montata ed il cioccolato bianco, con arancia candita a pezzettini piccoli e un po’ di Pandoro tagliato a tocchetti, quello avanzato per fare il contorno.
Ho anche rifatto il Pampapato per regalarlo, ma quest’anno per Natale volevo preparare un dolce diverso con i sapori e i profumi che ricordano l’atmosfera magica di questo periodo.
Non e’ certo semplice da fare, diciamo che in due giorni e’ pronto!
Si, perche’ la base di Pandoro e’ meglio farla prima e poi, dopo averla inzuppata va lasciata riposare preferibilmente per una notte intera. Poi si prepara il ripieno per l’interno del dolce e quindi va fatto riposare anche questo per sei o otto ore sempre in frigorifero prima di servirlo.
Tra l’altro l’unica cottura che si deve fare e’ quella della crema pasticcera ma, comunque non richiede un tempo eccessivo.
Naturalmente sopra ognuno puo’ decorarlo a piacere e ci sono mille modi per farlo, si puo’ ricoprire con altro cioccolato bianco, con della glassa, pasta di zucchero, decori fantasiosi natalizi, ecc… io ho preferito lasciarlo semplice, con solo dello zucchero a velo per esaltare il Pandoro, che di solito si mangia cosi’, poi ho messo delle ciliegie candite e dell’uva nera per decorazione.
Vi lascio la ricetta e i vari passaggi per realizzare lo zuccotto di Pandoro e auguro a tutti Buone Feste!

ricetta

un Pandoro
150 ml di latte
1 tuorlo
60 g di zucchero semolato
20 g di farina
buccia di un limone
succo di arancia
liquore all’arancia
250 ml di panna da montare
100 g di cioccolato bianco
50 g di arancia candita
tocchetti di pandoro
zucchero a velo
ciliegie candite
uva nera

Tagliare a triangoli lunghi il Pandoro eliminando la parte dorata.
Rivestire una ciotola di pellicola trasparente e sistemare i triangoli di Pandoro con la punta sul fondo.
Bagnare tutto il contorno di Pandoro con un miscuglio di liquore e succo di arancia uniformente ma non in modo eccessivo. Coprire con pellicola e lasciar riposare in frigorifero per una notte intera.
Preparare la crema mettendo un pentolino a scaldare con il latte e un pezzetto di buccia di limone, non deve bollire ma intiepidirsi.
A parte mescolare il tuorlo d’uovo con lo zucchero semolato, formare una crema e aggiungere la farina mescolando con una frusta per non fare grumi. Unire il latte intiepidito, mescolare e far addensare sul fuoco per pochi minuti, spegnere e lasciar raffreddare. Togliere la buccia di limone.
Montare la panna a neve ferma, unire la crema pasticcera e mescolare dall’alto verso il basso con una spatola.
Aggiungere l’arancia candita e i tocchetti di Pandoro avanzato, mescolare sempre dall’alto verso il basso per non far smontare la crema.
In un pentolino sciogliere a bagnomaria il cioccolato bianco, lasciarlo intiepidire e aggiungere al composto di panna molto delicatamente e mescolando dall’alto verso il basso.
Riprendere la base di Pandoro riposata e versare dentro la crema , coprire poi con altre fette di Pandoro inzuppate e mettere sopra la pellicola trasparente. Lasciar riposare il dolce dalle sei alle otto ore in frigorifero prima di servirlo.

Collage21
Capovolgere il dolce su un piatto, togliere la pellicola e  decorare con lo zucchero a velo, ciliegie candite e uva nera per contornare lo zuccotto.

zuccotto

 

da.zuccotto

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *