Pane bianco, la ricetta per farlo in casa

Oggi un pane bianco facilissimo da fare.
Il pane ha origini antichissime, preistoriche ipotizza qualche studioso del popolo degli Egizi, considerati i veri primi panificatori.

Le farine per il pane bianco

Le prime farine erano di grani antichi, tornate molto di moda, dalle quali si ottenevano pane, piadine e altre forme di questo tipo di impasto.
In Italia le varietà di pane sono veramente infinite ed ogni Regione ha la sua, in provincia di Ferrara, ad esempio, c’è la coppia che ha la sua forma tipica con mollica morbida e bordi croccanti.
Poi c’è la rosetta, la ciabatta, il pane di Altamura in Puglia, il pane toscano, il pane carasau in Sardegna e molti altri.
Io non ho un pane preferito, però amo tutti quelli con una mollica leggermente fitta, perfetti per fare le bruschette e che siano integrali o con farine miste come farro, segale e Kamut.
Nella ricetta di oggi ho voluto fare un pane semplice da tutti i giorni, senza impasto infinito e abbastanza veloce per quanto riguarda la lievitazione.

Varianti e conservazione

A questa ricetta base del pane bianco si può aggiungere qualche ingrediente in più come olive, noci o semi di sesamo, di lino e di zucca per la copertura della superficie.
Si mantiene a lungo anche per tre giorni coperto in sacchetti di cotone per il pane.
Quando tenderà ad indurire, si può scaldare ed utilizzare per fare della bruschette oppure usarlo ammollato con il latte per preparare delle polpette di carne, ma anche altre ricette dove si prevede l’uso del pane raffermo.
Se volete qualche altro spunto vi consiglio la ricetta di qualche tempo fa di un pane con farina integrale e olive: pane con farina integrale e olive
Nella categoria “pane, pizza e lievitati” potete trovare altre ricette di pani con ingredienti particolari.
Bene, ora vi lascio alla ricetta del pane bianco e a presto!

pane bianco

PANE BIANCO

Stampa ricetta
Preparazione 30 min
Cottura 50 min
Lievitazione 4 h
Porzioni 4 persone

Ingredienti

  • 300 g di farina manitoba + il necessario per la lavorazione
  • 250 g di acqua a temperatura ambiente
  • 7 g di lievito di birra fresco
  • un cucchiaino di zucchero
  • 2 cucchiaini di sale
  • 3 cucchiai di olio extravergine di oliva

Istruzioni

  • In un recipiente ampio mettere la farina e fare una fontana al centro.
  • Sciogliere il lievito di birra in mezzo bicchiere di acqua con lo zucchero ed aggiungerlo alla farina al centro.
  • Unire anche la restante acqua ed iniziare ad amalgamare.
  • Per ultimo unire il sale e con le mani formare un composto liscio aiutandovi con altra farina se necessario.
  • Quando il composto risulta omogeneo incorporare tre cucchiai di olio ed impastare sempre con le mani per ottenere un impasto elastico.
  • Ungere un recipiente e sistemarci la pasta del pane. Lasciar lievitare coperto per circa 3 ore.
  • Passato il tempo di lievitazione, trasferire la pasta su una spianatoia senza sgonfiarla troppo e, delicatamente, allargarla e fare semplici pieghe.
  • Dare una forma tonda alla pasta, trasferirla su una teglia con carta da forno sotto e infarinarla in superficie. Lasciar lievitare ancora per circa 60 minuti.
  • Prima di infornare il pane, fare un taglio delicato sopra e mettere nel forno caldo una ciotolina adatta per il forno piena di acqua.
  • Cuocere a 220 gradi con forno ventilato per 20 minuti, poi abbassare a 200 gradi statico e continuare la cottura per altri 30 minuti.
  • Lasciarlo raffreddare prima di tagliarlo a fette.

pane bianco

Rimani aggiornato sui nuovi post del sito, seguimi su Instagram, Pinterest o iscriviti alla Newsletter gratuita per ricevere i nuovi articoli direttamente nella tua casella di posta elettronica.
Se vuoi, lascia un commento qui nel sito sotto ogni articolo e fammi sapere se hai provato a fare le mie ricette e se ti sono piaciute!

Seguimi su Pinterest e Instagram

condividi

Lascia una risposta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

error: Content is protected !!