BISCOTTI ALLA FARINA DI RISO CON MANDORLE E CANDITI

Biscotti con farina di riso, mandorle e canditi

Oggi una ricetta di riciclo, i biscotti alla farina di riso con mandorle e canditi.
Sono biscotti di riciclo perché avevo in casa degli ingredienti da smaltire, come le mandorle spellate e i canditi avanzati dalla ricetta dello ZELTEN che ho fatto per Natale.
La farina di riso ne era rimasta poca, giusta per fare questa ricetta.
Sono molto leggeri e si fanno in pochissimo tempo.
Ideali per la festa dell’Epifania, da mettere all’ultimo minuto nella calza dei bambini, magari in un sacchettino trasparente e legato con un semplice nastro decorativo.
Vi lascio alla ricetta e a presto. Buona Epifania!

Biscotti alla farina di riso con mandorle e canditi

Biscotti con farina di riso, mandorle e canditi

Preparazione15 min
Cottura12 min
Portata: dolci
Porzioni: 12 biscotti

Equipment

  • Stampino tondo di 7 cm di diametro

Ingredienti

  • un tuorlo d'uovo
  • 50 g di zucchero semolato
  • 50 g di burro
  • una bustina di vanillina
  • un pizzico di sale
  • scorza grattugiata di mezzo limone
  • 100 g di farina di riso
  • 100 g di mandorle spellate tritate finemente
  • 2 cucchiaini di lievito per dolci
  • 30 g di canditi misti

Istruzioni

  • Frullare le mandorle spellate in un mixer fino ad ottenere una farina granulosa.
  • In una ciotola mettere il tuorlo d'uovo e lo zucchero. Mescolare fino ad ottenere una crema.
  • Aggiungere il burro morbido, la vanillina, un pizzico di sale e la scorza grattugiata del limone. Mescolare tutto.
  • Unire la farina di riso e farla assorbire, poi aggiungere la farina di mandorle tritate e il lievito.
  • Per ultimo unire i canditi e amalgamare bene tutto.
  • Stendere la pasta di circa un cm e con lo stampino tondo ricavare dei biscotti, sistemarli poi su una teglia con carta da forno sotto.
  • Cuocere a 180° per 10/12 minuti con forno statico.

Biscotti con farina di riso, mandorle e canditi

Biscotti con farina di riso, mandorle e canditi

Ti potrebbe interessare
condividi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

error: Content is protected !!